Semalt fornisce cinque motivi per escludere il traffico falso dal tuo sito

Sei un marketer di contenuti o un proprietario di un sito web che sta lavorando per migliorare i ricavi delle vendite? Il Black Friday è uno dei giorni migliori di tutto l'anno che può far salire le tue vendite alle stelle. Le statistiche mostrano che il Black Friday 2016. ha registrato vendite per oltre 3 miliardi di dollari. Quest'anno, i ricavi delle vendite dovrebbero salire a 3,36 miliardi di dollari, segnando un incremento del 9,4% rispetto allo scorso anno.

Ogni anno, i siti Web di e-commerce incontrano oltre 20 milioni di visitatori, in cui il 20% dei visitatori è costituito da bot e web spider. Ogni marketer di contenuti che offre servizi online vorrebbe ottenere dati chiari e precisi nei propri rapporti di Google Analytics.

Cattivi robot possono rovinare le tue vendite del Black Friday e spostare la tua campagna di ottimizzazione dei motori di ricerca nella direzione sbagliata. I bot non validi non influiscono sulla generazione e sulle vendite di entrate, ma anche sulle attività online delle aziende B2C e B2B. Bot non validi, traffico interno e web spider possono influire negativamente sui dati e sui rapporti di Google Analytics. Alexander Peresunko, il Customer Success Manager di Semalt , presenta i seguenti cinque modi in cui i robot difettosi possono influire sulle vendite e sui ricavi del Black Friday:

1.Informazioni imprecise sul sito Web

I bot difettosi funzionano per distorcere i dati GA inquinando il traffico indirizzato al tuo sito. A lungo termine, diventa un po 'frenetico differenziare il traffico autentico e falso sulla dashboard di Google Analytics del tuo sito web. Un'interpretazione errata dei dati nei rapporti GA può portare a prendere decisioni commerciali errate. Escludi il traffico bot dai tuoi dati utilizzando gli strumenti GA per evitare di subire una drastica caduta nel tuo Black Friday rispetto allo scorso anno.

2. Esperienza utente distorta

I bot dannosi influiscono negativamente sui siti Web di e-commerce rallentandone le prestazioni complessive. Questo scenario tende ad avere un impatto negativo sull'utente che fa clic indietro dopo aver visitato le pagine a bassa velocità. A lungo termine, i visitatori passano ad altri siti Web per completare i loro acquisti.

3. Carrelli fantasma

L'abbandono del carrello è stata una delle strategie chiave utilizzate dai robot per indirizzare acquirenti e visitatori su siti Web dannosi. I robot difettosi lavorano per sostituire alcuni ordini sui prodotti per impedire ai visitatori legittimi di accedere a prodotti reali. I carrelli fantasma possono influire negativamente sulle vendite del Black Friday e sulla generazione di entrate. Non lasciare che cattivi robot ti prendano questo imminente. Blocca il traffico Darodar e bot dal tuo sito web di e-commerce aggiungendo un nuovo filtro sul tuo sito.

4. Traffico falso

Il traffico bot, il traffico interno e il traffico fasullo possono influenzare negativamente le vendite del Black Friday. Questo inganna i proprietari di siti Web e i consulenti di marketing a credere che il traffico diretto ai loro siti sia reale. I proprietari di siti Web dovrebbero fare attenzione per evitare di pagare dollari per il traffico generato da bot dannosi.

5. Affaticamento operativo

Il traffico bot rappresenta oltre il 58% del traffico su Internet. Il traffico interno generato e il traffico bot possono distruggere il tuo sito Web nelle ore di punta. Il traffico dei bot può comportare uno spreco di tempo e denaro. Ottieni più vendite e entrate nel tuo Black Friday bloccando il traffico indesiderato dal tuo sito web.

Il traffico dei bot può influire negativamente sulla generazione e sulla crescita delle entrate del tuo sito web. Assicurarti di ottenere dati puliti e precisi su Google Analytics è della massima importanza. Evita di effettuare pagamenti inutili agli spammer escludendo il traffico falso sul tuo sito web.